NBA CONFIDENTIAL- Momenti di sport
21 Novembre 2022

Per la casa editrice Diarkos abbiamo avuto l'onore di leggere il libro di uno strabiliante e concreto Riccardo Pratesi. #NBAConfidential è un libro da leggere tutto d'un fiato che ti porta nel mondo dell'NBA senza troppi fronzoli. Al contrario del politically correct che tanto piace in America. Riccardo Pratesi che tanto sa ed ha visto nei parquet di tutti gli USA descrive i leader del presente, passato e futuro senza alcuna paura di catapultarti nel giusto e nell'oscuro di mostri sacri di questo sport.
Dalla quiete di un leader rilassato e senza filtri come Steph Curry, passando ad una disamina cruda e diretta su LeBron che apre le menti e sicuramente fa riflettere. Riccardo ti trasporta con sé nella particolare atmosfera di Sombor, città che parla dell'orso buono - ma guai a farlo arrabbiare- Nikola Jokic e i suoi graditi accessori; con le sue parole da reporter capisci quanto sia stato difficile raccontare gli Spurs e la diffidenza di Popovich nei confronti dei giornalisti, salvato da un Ginobili impossibile da imbrigliare perché sarebbe "come scarabocchiare un Monet". Non cavalca l'onda giornalistica del "bad boy" Jimmy Butler, esaltandone caratteristiche e tempra e al contempo non ha remore nell'apostrofare il barba Harden come un prodotto NBA poco avvezzo alle regole dello sportivo.
Un viaggio nei capibranco del presente, passando per i totem del passato come MJ, Magic, Black Mamba e Shaq e uno sguardo a chi verrà nel recente futuro.
Infine il suo racconto accende un faro sul giornalismo e sui colleghi d'oltreoceano. Uno spezzato di vita che fa capire, ancora una volta senza alcun velo, come le notizie vengano filtrate per creare "buoni e cattivi" per il solo scopo di far - o non far- notizia. Silenzio dunque sulla vita non proprio raccomandabile di Harden, sulle scappatelle nascoste di King James e dentro breaking news, tanta visibilità agli assistiti degli amici procuratori e relative agenzie - e poco importa se stiamo parlando di pippe assolute- a discapito di quei giornalisti "locali" che vivono e respirano l'atmosfera cestistica delle squadre a loro vicine e che tanto potrebbero dare. Un libro che Riccardo scrive con l'occhio clinico dell'inviato, una penna diretta pronta a sorprenderti con frasi che leggendole ti entrano dentro immediatamente, divenendo iconiche. Un libro che ti tira dentro e, una volta letto, fa venir voglia di parlare di basket fino a tarda ora, con gli amici, con la sensazione tattile che solo la palla a spicchi tra le dita sa donare.