Autore CLAUDIO COLOMBO
FABIO MONTI

Titolo I CENTO METRI

Collana GRANDE SPORT

Argomento SPORT

Uscita in libreria

PROSSIMA USCITA

Pagine 304

Prezzo 18.00

Formato 14.00x21.00 cm

Legatura brossura con alette

EAN 9788836162062

I CENTO METRI

I 100 metri, nell’immaginario sportivo, sono tra le gare più attese di ogni competizione atletica: è il paradigma di ciò che l’atletica leggera è in grado di sviluppare in fatto di emozioni (per lo spettatore) e capacità tecniche (da parte degli atleti). In questo libro si raccontano i cento 100 metri più significativi nella storia dell’atletica a partire dal 1896, anno in cui si disputarono ad Atene i primi Giochi olimpici della storia moderna.

Il racconto si snoda in sequenza cronologica, in modo da comporre un quadro coerente dello sviluppo della specialità dal quale emergono i grandi protagonisti che hanno creato la leggenda di questa gara: dai meno conosciuti Burke e Paddock a Harold Abrahams (reso immortale dal film Momenti di gloria),  da Jesse Owens ai più contemporanei Carl Lewis a Usain Bolt; in campo femminile, da Betty Robinson alla “mammina volante” Fanny Blankers-Koen, dalla “gazzella nera” Wilma Rudolph a Florence Joyner-Griffith, fino ad arrivare alle protagoniste dei nostri giorni. Senza dimenticare i grandi nomi dello sprint azzurro, da Berruti a Mennea a Marcell Jacobs, l’uomo che ci ha fatto sgranare gli occhi all’Olimpiade di Tokyo nel 2020.

Ogni 100 metri viene raccontato nei dettagli, centrando il focus sul vincitore ma anche sui comprimari, senza dimenticare la situazione ambientale e i particolari curiosi emersi dalla cronaca. La scelta dei 100 non può prescindere da eventi internazionali come Olimpiadi, Campionati mondiali e Campionati europei, manifestazioni di punta del calendario nelle quali gli atleti hanno spesso raggiunto il loro picco di competitività e ottenuto i migliori risultati tecnici.

Non mancano però situazioni curiose verificatesi al di fuori di competizioni titolate. Per esempio: il primo 10 secondi netti della storia dell’atletica maschile (protagonista il tedesco Armin Hary) avvenne in circostanze bizzarre (una gara ripetuta due volte) durante un meeting estivo a Zurigo. Talvolta è la particolarità di una gara a suggerirne la presenza in questa galleria di eventi speciali: l’outsider che sbaraglia i favoriti, il duello deciso da un millesimo di secondo, l’atleta che sale sul podio dopo aver sconfitto una grave malattia.

Passione e adrenalina in dieci secondi: la meravigliosa storia dei 100 metri raccontata attraverso le imprese dei suoi protagonisti.