I NOSTRI AUTORI

LAUTONE, ALESSIA

Alessia Lautone (Roma, 1966), giornalista professionista, ha esordito nella televisione, dove ha ideato, scritto e condotto vari programmi, per poi passare alla radio e alla carta stampata. Oggi è Direttrice responsabile di LaPresse.

LEONARDI, MAURO

Mauro Leonardi (Como, 1959) è sacerdote dal 1988 e da allora abita a Roma. Collabora regolarmente con «Avvenire», «Metro», AGI-Agenzia Giornalistica Italia, e altri quotidiani e riviste a grande diffusione. Spesso presente in TV, scrive sul proprio blog: mauroleonardi.it. 

LEVI, GIULIO

Giulio Levi è  nato a Firenze nel 1937 e risiede a Roma. Laureato in Medicina e specializzato in Neuropsichiatria, ha lavorato per 40 anni in laboratori di ricerca in campo neurobiologico e neuro-fisiopatologico a Firenze, New York e Roma. E’ stato per molti anni Coordinatore della ricerca scientifica per la Fondazione Italiana Sclerosi Multipla e Membro del Consiglio Scientifico della Enciclopedia dei Ragazzi dell'Istituto dell'Enciclopedia Italiana Treccani.

Autore di numerosi libri e racconti per ragazzi, ha partecipato a incontri, manifestazioni e convegni anche internazionali su temi riguardanti l’infanzia, la letteratura a essa dedicata e la famiglia..

LICARI, FABIO

Fabio Licari (Palermo, 1967), giornalista sportivo per la Gazzetta dello sport, è inviato nella redazione di calcio internazionale. È il supervisore editoriale di quasi tutte le collane di fumetti e di cartoni animati allegate alla «Gazzetta dello Sport» e al «Corriere della Sera».

MACULOTTI, MARIO

MARCO MACULOTTI (Cremona nel 1988) Fondatore e direttore editoriale di «AXIS mundi», rivista di storia delle religioni, antropologia del sacro, folklore, esoterismo e letteratura del fantastico (cartacea dal 2021, digitale dal 2016), e della casa editrice «Axis Mundi Edizioni». Collabora con svariate riviste digitali e cartacee di studi tradizionali («Atrium», «Arthos», «Golem», «Il Corriere Metapolitico») e letterari («Studi Lovecraftiani», «Zothique», «Dimensione Cosmica», «Antarès») e con diverse case editrici (Dagon Press, Bietti Edizioni, Italian Sword&Sorcery).

Nel 2021 Mimesis pubblica il suo primo saggio lungo, Carcosa svelata. Appunti per una lettura esoterica di True Detective, lavoro che riscontra un’unanime attenzione di critica e pubblico.

Ha pubblicato reportage sui suoi viaggi in Asia (soprattutto Mongolia, Indonesia) e America del Sud (Perù), dando spazio agli aspetti religiosi e folklorici nonché alla descrizione di alcuni siti sacri.

MADDALENA, PAOLO

E’ nato a Napoli il 27 marzo 1936 e ha conseguito la laurea in giurisprudenza nel 1958 presso l’Università Federico II di Napoli.

Entrato nel 1971 nella Magistratura della Corte dei conti, si è dedicato all’approfondimento della responsabilità amministrativa, arrivando a formulare la tesi secondo la quale oggetto della responsabilità amministrativa non è il danno erariale ma il “danno pubblico”, cioè il danno subito dalla Collettività, inserendo in questo tipo di danno collettivo il “danno ambientale”. Tale tesi ha ispirato il primo “progetto di legge” sul risarcimento del danno ambientale da lui redatto, presentato alla Camera dei Deputati il 15 febbraio 1951, e poi trasfuso nell’art. 18, della vigente legge n. 349 del 1986.

Nominato giudice della Corte costituzionale nel 2002, lascia l’incarico nel 2011, per fine mandato.  Ha pubblicato  “Il territorio bene comune degli Italiani” (2014) e “Gli inganni della finanza” (2016).

 

MANASSERO, ALBERTO

Alberto Manassero, classe 1963, torinese di Borgaretto. Nato in un negozio di elettrodomestici, ci ha lavorato fino alla chiamata di Tuttosport, dove è entrato nel 1992. Si è sempre occupato di calcio, ma ha raccontato anche due Olimpiadi: Sydney 2000 e Torino 2006. Cuore granata, dal 1999 al 2012 ha seguito quotidianamente le vicende del Toro. Attualmente fa parte dell'ufficio centrale di Tuttosport.

MANES, GIANFRANCO

Gianfranco Manes dal 1985 al 2015 è stato professore ordinario di Elettronica e ha insegnato nelle Università di Firenze e di Perugia. Ha svolto un’intensa attività scientifica collaborando con università e industrie nazionali e internazionali. Ha diretto progetti di ricerca della Commissione europea ed è stato membro di comitati di indirizzo per il V e VI Programma quadro. Il suo romanzo d’esordio La Variabile Nascosta, pubblicato da Diarkos nel 2020, è stato ben accolto da critica e pubblico e vincitore del premio letterario Un mare di libri.

MANGIANTE, ANGELO

Angelo Mangiante  (Roma, 27 aprile 1065) è un ex tennista, giornalista e telecronista sportivo italiano, at tualmente tra gli inviati di Sky Sport 24.

Ha raggiunto la posizione n.708 nella classifica mondiale ATP in singolare e è rimasto in carica fino all'età di 22 anni e n.732 della classifica mondiale di doppio. Successivamente ha conseguito la qualifica di Maestro federale e di International Coach.

Intraprende la carriera giornalistica collaborando con le riviste specializzate "Tennis Oggi", "Match-ball" e "Tennis Italiano". Ha iniziato l'esperienza televisiva nel 1998 con Eurosport, nella versione italiana, come telecronista dei più prestigiosi tornei tennistici del circuito maschile ATP e femminile WTA, con una media di mille ore di telecronaca all'anno.

Oltre alle telecronache di tennis si occupa come inviato a bordocampo dei posticipi del campionato di calcio e della Champions League.

MANNUCCI, ENRICO

Enrico Mannucci, nato a Firenze nel 1952, ha lavorato a Paese Sera, La Nazione, Il Tirreno, Panorama, L’Europeo (diretto da Lanfranco Vaccari, la testata cui è più affezionato), Anna, Sette, Il Corriere della Sera. Fra i libri che ha scritto, Grandi marche d’Italia, Casa Savoia, Caccia grossa ai diari del duce, In pace e in guerra, nonché due biografie - questa di Emilio Pucci e quella di Tommaso Besozzi, I giornali non sono scarpe - per la collana ’Storie della storia d’Italia’ diretta da Oreste del Buono

 

MARANI, MATTEO

Matteo Marani (Bologna, 1970) è uno storico e un giornalista. Scrive, parla e racconta di sport. Dal 2008 al 2016 è stato direttore del « Guerin Sportivo ». Editorialista Sky, cura per la stessa  Storie di Matteo Marani. Ha collaborato con i principali quotidiani italiani. È vicepresidente del Museo del calcio della Federazione italiana giuoco calcio. Tiene diversi corsi universitari.

MASSAIU, ALBERTO

A FURORE NORMANNORUM LIBERA NOS DOMINE!

Il maremoto vichingo che colpì l’Europa

 

 

SINOSSI

 

La storia dei vichinghi affascina per la sua portata geografica. Norvegesi, danesi e svedesi uscirono dalle tenebre della storia nell’VIII secolo, infrangendosi come gelide ondate di burrasca sulle coste e i fiumi d’Europa. Con le loro lunghe navi ornate di teste di drago, orso o lupo sbarcarono in quelle che ora sono le moderne Inghilterra, Scozia, Irlanda, Francia, Paesi Bassi, Spagna, Portogallo, Italia, Finlandia, Estonia, Lettonia, Lituania. I suoi mercanti – spesso prima linea di avanzata e di spionaggio che apriva la strada alle incursioni dei guerrieri – discesero tra le steppe russe, navigando sui loro fiumi sconfinati, giungendo fino al Mar Nero, e da lì a Costantinopoli e in Medio Oriente. Coloni scandinavi fondarono i primi insediamenti umani in Islanda e in Groenlandia, e alcuni di loro sfidarono l’incognita dell’Oceano Atlantico fino al Vinland, in Canada. Guerrieri di sangue vichingo servirono nella guardia degli imperatori romani d’oriente, mentre altri fondarono possenti regni sulle isole britanniche, in Francia, in Russia e persino in Italia meridionale, lasciando un’impronta indelebile sulle vicende storiche e la cultura di quelle regioni. La loro furia in battaglia, unita alla fede in ancestrali divinità norrene e all’abitudine di saccheggiare monasteri indifesi, ne fece il terrore dei cronisti cristiani dell’epoca. Per quasi tre secoli, sembrò che la civiltà sarebbe collassata in seguito alla loro furia. Alla fine, però, anche la loro epopea ebbe termine, sconfitta e assimilata dalla Chiesa di Roma, che seppe imporsi sui re e i nobili di Scandinavia.

MELUZZI, ALESSANDRO

Alessandro Meluzzi (Napoli, 9 ottobre 1955) è uno psichiatra, criminologo, saggista e politico italiano.

Ha pubblicato oltre duecento testi scientifici e più di venti monografie in materia psicologica, psicoterapeutica, psichiatrica e antropologico-filosofica. È inoltre autore di varie pubblicazioni dedicate alla religione.

Come autore televisivo ha collaborato a diverse trasmissioni Rai (Rai Parlamento, Uno Mattina, Domenica In, L'Italia sul 2) e Mediaset (Mattino Cinque, POmeriggio Cinque, Domenica Live, Quarta Repubblica, Quarto Grado)

MICHELONE, GUIDO

Guido Michelone è docente di Storia della Musica Afroamericana all’Università Cattolica di Milano e docente di Storia della Popular Music e di Storia del Jazz al Corso di Laurea in Jazz presso il Conservartorio Vivaldi di Alessandria. Già collaboratore di testate quali Musica Jazz, Ritmo, Jazzit, è da vent’anni critico musicale per Buscadero e Il Manifesto. Al proprio attivo una decina di opere letteraria (Narrativa, poesia, teatro) e una quarantina di libri di saggistica su jazz, rock, folk, colonne sonore, tra cui l’ormai classico Il jazz-film. Per Theoria sono uscite monografie su Beatles, Clash, De André, Vasco Rossi.

MOLA, GIULIO

Giulio Mola, nato a Bari il 17.12.1968, è giornalista professionista dal 2004. Dal 2012 è Responsabile delle pagine sportive de "Qn-Il Giorno" ed è ospite fisso delle trasmissioni di TeleLombardia e Antenna Tre.

Ha pubblicato vari libri d'inchiesta, fra cui L'Ultima partita  (2010), Pallonate mondiali (2014), Gli arbitri viaggiano da soli (2015) e libri su grandi personaggi come Mou  (2010) e Ibracadabra (2011).

É vicepresidente del Gruppo Lombardo Giornalisti Sportivi.

Vincitore nel 2016 del 6° Premio Giornalistico “Panathlon-Ussi”,  nel 2018 del Premio per il giornalismo d'inchiesta “Antonio Maglio” e nel 2019 del Premio Giornalistico Nazionale "La Rosa d'Oro".

MONINA, MICHELE

Michele Monina è nato in Ancona nel 1969, vive a Milano. Come scrittore ha pubblicato oltre ottanta titoli, alcuni dei quali firmati con artisti del calibro di Vasco Rossi, Caparezza e Cesare Cremonini. Critico musicale attivo sulla carta stampata, sul web e in radio, ha scritto anche per il cinema, il teatro e la televisione.

MONTALTI, LIA

Lia Montalti si è laureata in Scienze Internazionali e Diplomatiche, indirizzo Studi europei, all’Università di Bologna, e successivamente ha conseguito il master in Organizzazione e Sviluppo economico. Dopo alcune esperienze nell’ambito dei fondi europei, rivolti al mondo della formazione e degli enti locali, ha avviato

l’ufficio dei progetti europei del Comune di Cesena, diventando nel 2009 Assessora all’Ambiente e ai Progetti europei. Nel 2014 è stata eletta consigliera regionale dell’Assemblea legislativa dell’Emilia- Romagna, per il collegio di Forlì-Cesena, e nel 2020 è stata riconfermata ed eletta successivamente membro dell’Ufficio di Presidenza dell’Assemblea legislativa, con delega al processo di attuazione e formazione del diritto dell’Unione europea, alle politiche europee, ai progetti di educazione alla cittadinanza europea e alle relazioni con le istituzioni europee ed internazionali.

Da gennaio 2021 è membro del Congresso dei Poteri locali e Regionali del Consiglio d’Europa.

 

MONTANARI, AMBRA

AMBRA MONTANARI. Giornalista freelance. Ha collaborato per Il Resto del Carlino, e dopo un'esperienza con The Post Internazionale, si è trasferita  a Berlino, dove inizia a collaborare con Deutsche Welle con un reportage sui minori richiedenti asilo in Bulgaria. Nel 2017 lavora in Myanmar e Thailandia sulla crisi umanitaria dei Rohingya e libertà di stampa nella Birmania del post dittatura.