Autore FRANCESCO DE CORE

Titolo MONDIALI 1982

Collana GRANDE SPORT

Argomento SPORT

Uscita in libreria

05/08/2020

Pagine 224

Prezzo 16.00

Formato 14.00x21.00 cm

Legatura brossura con alette

EAN 9788832176247

MONDIALI 1982

I mondiali di calcio del 1982, organizzati a due passi dall’Italia, in una Spagna rigenerata,
videro la nazionale italiana protagonista di un caso unico di morte e resurrezione: dalla
polvere alla gloria in due settimane. L’Italia affrontò le prime tre partite del mondiale
spagnolo, che furono un disastro: tre pareggi con Polonia, Perù e Camerun. L’Italia passò
il turno ma solo per la differenza reti. Sulla Nazionale si abbatte una campagna negativa
mai vista prima: accuse, sospetti, pettegolezzi. Le critiche maggiori caddero soprattutto
su Paolo Rossi, che non segnò e giocò malissimo. La sua convocazione era stata fortemente
voluta dal Ct Bearzot, seppur tra mille contestazioni. Il secondo turno è proibitivo:
un girone a tre con Argentina e Brasile. Il destino dell’Italia sembra segnato. Il 29 giugno,
però, qualcosa improvvisamente cambia: l’Italia sfida l’Argentina e vince due a uno
con una partita magistrale. La svolta vera, per lui e per tutti, arriva il 5 luglio, quando l’Italia
incontra il Brasile. Paolo Rossi fa tre gol e trascina la nazionale in semifinale. L’otto luglio,
Paolo Rossi si ripete: fa altri due gol, in semifinale con la Polonia, e regala la finale alla
Nazionale. Tre giorni dopo, l’11 luglio, la consacrazione: Rossi segna il primo gol della
finale al Santiago Bernabeu, trascinando la nazionale alla vittoria dei Mondiali. Paolo
Rossi è il trionfatore del Mundial, si guadagna il nomignolo di Pablito, chiude la competizione
come capocannoniere e, tre mesi dopo, vince il Pallone d’oro. La nazionale torna
in Italia sull’aereo presidenziale, con Pertini che li riporta a Roma come eroi popolari. Dalla
fine alla vetta, in due settimane.